Olio di Neem in agricoltura. 5 consigli per i migliori risultati!

In questo articolo parliamo dell’Olio di Neem in agricoltura. Cos’è e come si usa contro parassiti e malattie delle piante grazie alle sue proprietà insetticide ed antibatteriche. Solo 5 consigli per ottenere il massimo!

Estratto a freddo dai semi della pianta di Neem, si configura come uno dei migliori alleati per il trattamento e la prevenzione degli attacchi da parte di insetti e parassiti.

Cos’è e come si ottiene l’Olio di Neem

L’olio di Neem, estratto dai semi dell’albero di Neem (Azadirachta indica), è un prodotto naturale sempre più utilizzato in agricoltura biologica per le sue proprietà insetticida, antiparassitaria e fungicida.

Olio di Neem in agricoltura-semi della pianta di Neem
Olio di Neem in agricoltura-semi della pianta di Neem

Come si ottiene:

  1. Raccolta dei semi: I semi maturi di Neem vengono raccolti dall’albero durante i mesi estivi.
  2. Essiccazione: I semi vengono essiccati per ridurre il contenuto di umidità.
  3. Estrazione dell’olio: Esistono due metodi principali per estrarre l’olio dai semi:
    • Spremitura a freddo: I semi vengono macinati e pressati a freddo per ottenere un olio puro e ricco di principi attivi.
    • Estrazione con solventi: I semi vengono macinati e trattati con solventi chimici per estrarre l’olio. Questo metodo è meno pregiato perché può lasciare residui di solventi nell’olio.
    • A Vapore: In questo caso i semi vengono posizionati in un bollitore. Questo metodo velocizza e semplifica notevolmente il processo di estrazione.
  4. Filtrazione: L’olio ottenuto viene filtrato per rimuovere impurità e residui solidi.
  5. Raffinazione (facoltativa): L’olio di Neem grezzo può essere raffinato per migliorare il colore, l’odore e la stabilità.

Proprietà e benefici dell’Olio di Neem

Questo prodotto naturale si distingue per le sue molteplici proprietà:

Olio di Neem in agricoltura - olio di Neem contro gli insetti
Olio di Neem in agricoltura-olio di Neem contro gli insetti
  • Antibatteriche e antifungine: efficace contro una varietà di insetti dannosi, senza danneggiare insetti utili come le api.
  • Alto contenuto di azadiractina: il principio attivo maggiormente responsabile della sua azione insetticida.
  • Non fitotossico e completamente biodegradabile: sicuro per l’uomo, gli animali e l’ambiente.
  • Certificato biologico, compatibile con la pratica dell’agricoltura organica.

Usi dell’Olio di Neem in agricoltura

L’impiego dell’Olio di Neem è vario e si adatta a diverse necessità:

  1. Controllo e prevenzione di insetti dannosi come: Coleotteri, Afidi, Cocciniglie, Lepidotteri, Mosca bianca.
  2. Trattamento naturale contro parassiti nelle coltivazioni di piante da orto e giardino.
  3. Protezione da attacchi fungini come: Ticchiolatura, Macchia fogliare, Ruggine, Antracnosi, Muffa, Peronospora, Botrite.
  4. Protezione delle piante senza l’utilizzo di prodotti chimici, preservando l’ecosistema e aumentando la biodiversità nell’ambiente agricolo.

Modalità di applicazione e dosaggi

La modalità di applicazione e i dosaggi sono essenziali per garantire l’efficacia dell’Olio di Neem. Si raccomanda di utilizzare una formulazione idrosolubile per facilitare la miscelazione. Questa può essere realizzata con l’aggiunta di acqua.

Olio di Neem
Olio di Neem

Periodo di applicazione:

  • Utilizzare da marzo a novembre, durante le ore meno calde e luminose della giornata, per ottimizzare l’effetto preventivo e curativo.

Preparazione della soluzione:

  • Diluire 15-20 ml di olio di Neem in un litro d’acqua (leggere sempre attentamente le dosi sulla confezione).

Metodo di applicazione:

Nebulizzare la soluzione ottenuta su entrambi i lati delle foglie. Se si hanno poche piante si può usare un nebulizzatore manuale:

nebulizzatore manuale
nebulizzatore manuale

Altrimenti, se l’orto inizia ad essere di grandi dimensioni, consiglio di munirsi di una pompa da irrorazione a batteria:

Pompa a batteria GeoTech
Pompa a batteria GeoTech

Frequenza di applicazione:

  • Ripetere il trattamento ogni 7-10 giorni durante l’intero periodo vegetativo della pianta.

L’olio di Neem brucia le foglie?

Se il trattamento è stato fatto nelle ore meno soleggiate della giornata, ovvero dopo il tramonto e se le dosi sono quelle corrette, l’Olio di Neem non brucia le foglie delle piante.

Olio di Neem
Olio di Neem in agricoltura

Il mio consiglio, però, è quello di provare su qualche foglia, attendere 24-48 ore e poi controllare i risultati, se non vi sono problemi si può procedere con il trattamento.

Purtroppo, quando parliamo di dosi cosi basse, ovvero pochi millilitri, fare un errore è possibile!

Integrazione in agricoltura biologica

L’Olio di Neem si inserisce perfettamente nelle pratiche di agricoltura biologica, consentendo di trattare e prevenire l’insorgere di malattie e parassiti senza ricorrere a chimici dannosi.

Può essere utilizzato in sinergia con altri metodi di controllo biologico, come il Bacillus thuringiensis o lo si può alternare con il mix formato da bentonite, caolino ed estratto di castagno oppure con la zeolite.

Precauzioni d’uso

Sebbene l’Olio di Neem sia generalmente sicuro e non tossico, è importante seguire le istruzioni di applicazione per ottimizzare i risultati e garantire la sicurezza degli impollinatori e delle piante.

Olio di Neem 1
Olio di Neem

L’adozione di pratiche come la pacciamatura con la paglia (per l’ottimizzazione dell’irrigazione, tipo quella a goccia, che non prevede umidità sulle foglie), una corretta consociazione e la difesa integrata possono ulteriormente potenziare l’efficacia dell’Olio di Neem, rendendo l’ambiente agricolo più sano e produttivo.

Per ulteriori consigli su come proteggere le tue coltivazioni in modo naturale ed efficace, scopri i nostri articoli su come prevenire le cimici sui pomodori e allontanare lumache e limacce dall’orto.

Considerazioni Finali

L’olio di Neem è un prodotto prezioso per l’agricoltura biologica, offrendo una valida alternativa ai pesticidi chimici dannosi per l’ambiente e la salute. Le sue proprietà insetticide, antiparassitarie e fungicide lo rendono un alleato efficace nella lotta contro un ampio spettro di malattie e insetti dannosi.

L’utilizzo corretto dell’olio di Neem, seguendo le istruzioni e le precauzioni d’uso, permette di ottenere risultati ottimali nella cura e protezione delle colture.

5 consigli per un uso efficace dell’olio di Neem:

  1. Utilizzare da marzo a novembre, nelle ore fresche e poco luminose.
  2. Diluire 15-20 ml di olio di Neem in un litro d’acqua (leggere sempre le dosi sulla confezione).
  3. Nebulizzare la soluzione su entrambi i lati delle foglie.
  4. Ripetere il trattamento ogni 7-10 giorni durante il periodo vegetativo.
  5. Combinare l’olio di Neem con altre pratiche di agricoltura biologica, come la pacciamatura e la consociazione.

L’olio di Neem, integrato in un approccio agricolo sostenibile, contribuisce a creare un ambiente più sano e produttivo, nel rispetto dell’ecosistema e della biodiversità.

Buon Orto!

Related Posts

neanidi cimici sui pomodori

Cimici sui pomodori! Zeolite e sapone di Marsiglia contro le neanidi!

Avete le cimici sui pomodori? In questo articolo vi presento un metodo naturale ed efficace (zeolite e sapone di Marsiglia) per eliminare le cimici fin da piccole, durante la loro fase di neanide.

Read more
Tuta absoluta pomodoro

Pomodori senza Tuta absoluta? 3 pratiche efficaci!

Vorresti avere pomodori senza tuta absoluta? Le larve della Tuta absoluta, un minuscolo lepidottero, sono capaci di provocare danni ingenti alle colture di pomodoro e altre solanacee, rendendola un avversario temibile per gli agricoltori.

Read more
marciume del colletto del pomodoro

Marciume del colletto del pomodoro: cause, sintomi e soluzioni

Il marciume del colletto del pomodoro, o marciume basale, rappresenta una grave minaccia per le colture di pomodoro.

Read more
perospora

Pomodori colpiti dalla peronospora: cosa fare?

Avete i pomodori colpiti dalla peronospora nonostante le precauzioni e l’uso di prodotti biologici? In questo articolo vi fornirò diverse strategie efficaci per combattere questo fungo e salvare il vostro raccolto.

Read more
piante dopo zeolite 2.jpg

Zeolite per l’orto: la guida completa

Come si usa la zeolite per l’orto e che cos’è nello specifico. La sua capacità di prevenire gli attacchi delle cimici, proteggere le colture da malattie fungine come la peronospora e l’oidio, e prevenire le scottature solari la rende molto utile nel campo agricolo.

Read more
cimici sui pomodori

Come prevenire le cimici sui pomodori

In questo articolo vediamo come prevenire le cimici verdi ed asiatiche sui pomodori. Parleremo solo di prevenzione con prodotti naturali, molti dei quali testati personalmente!

Read more