Basilico: 6 consigli per coltivarlo bene!

6 consigli per coltivare il basilico in vaso e nell’orto, partendo dalla scelta del terreno ideale e dell’esposizione al sole, fino alla frequenza di innaffiatura.

Come si coltiva il basilico nell’orto ed in vaso

Video sulla coltivazione del basilico

Le sue origini

Originario dell’India e membro della famiglia delle Lamiaceae, l’Ocimum basilicum, più conosciuto come basilico, è una pianta annuale che regala alle cucine di tutto il mondo il suo aroma inconfondibile.

Dalle foglie verde brillante si sprigiona un profumo che arricchisce i piatti più disparati, rendendolo un ingrediente immancabile per gli amanti della buona cucina.

Video sulla coltivazione del basilico

Con la sua crescita rigogliosa che può raggiungere i 60 centimetri di altezza, questa pianta si adatta perfettamente sia alla coltivazione in piena terra che in vaso.

Leggi anche: Come coltivare il rosmarino in vaso: 3 consigli!

La semina

1. Terreno ideale:

Per una semina ottimale, il basilico necessita di un terreno ricco di nutrienti organici e ben drenato. L’eccessiva acqua stagnante rappresenta infatti un pericolo per la crescita della pianta.

6 consigli per coltivare il basilico
basilico

2. Coltivazione:

Esistono due modi per coltivarlo: la semina o le piantine già pronte. La semina, seppur più impegnativa, offre la soddisfazione di vedere la pianta crescere fin dai primi stadi e risulta anche più economica.

Le piantine, invece, sono disponibili da marzo-aprile nei vivai e nei supermercati, spesso in abbinamento ad altre aromatiche come rosmarino e salvia.

6 consigli per coltivare il basilico in vaso
basilico in vaso

Per ottenere il massimo da questa erba aromatica, la semina a febbraio è l’ideale. Scegli un semenzaio riscaldato o un ambiente domestico luminoso, evitando di far filare le piantine. Ti mostro come ho fatto io!

Semina del basilico in semenzaio riscaldato

Come si innaffia in semenzaio

Evitiamo sempre i ristagni d’acqua:

  • Questa aromatica non ama le secchiate d’acqua, quindi il terreno deve essere sempre umido, ma non fradicio;
  • Meglio annaffiare spesso con piccole quantità d’acqua, piuttosto che inondare il terreno;
  • Se coltivato in orto, l’irrigazione a goccia è l’ideale per fornire acqua costante senza eccessi.
Irrigazione a goccia guida al montaggio

Come mantenere belle le piante

Per mantenerlo in salute a lungo, sono necessari pochi accorgimenti:

1. Pacciamatura: una buona pacciamatura aiuta a tenere sotto controllo le infestanti e a mantenere il terreno umido, due fattori cruciali per la salute dei questa erba aromatica.

pacciamatura con la paglia

2. Cimatura e rimozione dei fiori: eliminare regolarmente le cime e i fiori che crescono sulla pianta è fondamentale.

Se non si interviene, i fiori producono semi (utili per la semina successiva, se non si tratta di varietà F1), ma causano la secchezza delle foglie.

Come fare la pacciamatura nell’orto

Anche queste piantine, come tutte le altre, possono beneficiare di diverse tecniche di pacciamatura, sia in vaso che in piena terra.

Nel mio orto:

Per mantenere il terreno umido e privo di infestanti, ho utilizzato, nel corso degli anni, varie tecniche di pacciamatura.

6 consigli per coltivare il basilico - pacciamatura con la paglia
pacciamatura con la paglia

Ho iniziato con i teli di plastica traspiranti, ho poi provato il cippato di legna, fresco o secco e, ultimamente, la paglia sterile.

Come fare la pacciamatura in vaso

Per le mie coltivazioni in vaso prediligo il cippato di legna o la paglia. Entrambe le opzioni si dimostrano eccellenti, garantendo un terreno fresco e umido per un periodo prolungato.

Nella stagione primaverile ed estiva, i vasi di basilico possono trovare dimora anche sul balcone o in terrazza.

Il basilico va posizionato al sole?

Questa aromatica ama il sole ma l’esposizione diretta durante le ore più calde della giornata può causare il surriscaldamento e l’appassimento delle foglie.

È meglio posizionarlo in un luogo dove riceve il sole del mattino o del tardo pomeriggio, una posizione ideale, nell’orto, è quella sotto alle piante di pomodoro!

Ricorda anche di annaffiarlo regolarmente, preferibilmente al mattino o alla sera quando le temperature sono più basse.

In quali modi lo possiamo gustare?

Le foglie sono la parte edibile della pianta, e possono essere gustate sia fresche che congelate. Se decidi di congelarle, lavale e asciugale accuratamente: il loro profumo rimarrà intatto!

pesto di basilico 2
Basilico: 6 consigli per coltivarlo bene! 7

Un consiglio: non privare la pianta di troppe foglie contemporaneamente, per non indebolirla. Meglio avere diverse piantine da coltivare!

Consociazione del basilico: le piante amiche!

Questa splendida aromatica vanta proprietà benefiche che lo rendono un vero e proprio alleato naturale per il nostro orto. Le sue foglie emanano un profumo deciso che tiene lontane mosche, zanzare e afidi, proteggendo le nostre colture.

6 consigli per coltivare il basilico - consociazione con i pomodori
consociazione con i pomodori

La sua coltivazione è particolarmente indicata in consociazione con diverse verdure, tra cui: pomodori, zucchine, cetrioli, meloni e zucche.

Un consiglio: io lo coltivo anche vicino ai pomodori. Il profumo che si sprigiona tiene lontani alcuni insetti, proteggendo i pomodori da danni e infestazioni.

A proposito di insetti dannosi, è importante saperli riconoscere e combattere in modo ecosostenibile, utilizzando metodi naturali e non invasivi che preservano l’equilibrio dell’ambiente.

Considerazioni finali

Coltivare il basilico è un’esperienza gratificante che regala grandi soddisfazioni. Dalle piantine nate dai semi fino alle foglie profumate che arricchiscono le pietanze, Questa pianta ci accompagna durante tutta la stagione calda.

6 consigli per coltivare il basilico - foglie di basilico
foglie di basilico

Che sia coltivato in vaso o in piena terra, questa erba aromatica richiede poche cure e attenzioni. Con un po’ di impegno e passione, possiamo ottenere un raccolto abbondante!

I segreti per un basilico perfetto:

  • Terreno fertile e ben drenato
  • Esposizione al sole, evitando le ore più calde
  • Annaffiature regolari, senza eccessi
  • Pacciamatura per mantenere il terreno umido
  • Cimatura e rimozione dei fiori per favorire la crescita delle foglie
  • Consociazione con pomodori, zucchine, cetrioli, meloni e zucche

Buon orto!

Related Posts

fiori di zafferano

Coltivare lo Zafferano. La guida completa per principianti!

Hai mai avuto l’idea di coltivare lo zafferano? Ecco una guida completa per coltivare lo zafferano nell’orto con il metodo NO DIG.

Read more
pianta di origano

Coltivare l’origano: 3 consigli pratici

In questo articolo vediamo come coltivare l’origano nel proprio orto: dal periodo migliore per la semina al terreno ideale, passando per il sesto d’impianto, il tempo di raccolta e le possibili malattie che possono colpire la pianta.

Read more
nasturzio 1.jpg

Come coltivare il Nasturzio

In questo articolo vediamo come coltivare il nasturzio! Originario delle Ande, il nasturzio (Tropaeolum majus) è una pianta annuale della famiglia delle Tropaeolaceae.

Read more
tagete 5

Come coltivare il tagete: un fiore facile e resistente per l’orto

In questo articolo vedremo come coltivare il tagete, un fiore noto anche come garofano indiano.

Read more
Rosmarino

Come coltivare il rosmarino in vaso: 3 consigli!

Vediamo come coltivare il rosmarino in vaso. Il rosmarino è una pianta aromatica molto utilizzata in ambito culinario. La sua coltivazione è davvero semplice e accessibile a tutti. Si può coltivare sia nei vasi che in giardino.

Read more
coltivazione del prezzemolo 6

Come coltivare il Prezzemolo in vaso. 5 consigli!

In questo articolo scopriremo come coltivare il prezzemolo in vaso. Il prezzemolo è una delle piante più utilizzate in cucina per aromatizzare i piatti della nostra cucina e ora vedremo tutti i passaggi per avere delle ottime piante a casa propria.

Read more